Dovizioso e il debutto in MotoGP....intervista

Tutti gli sport su 2 ruote

Moderatore: McRae (Lo Straniero)

Dovizioso e il debutto in MotoGP....intervista

Messaggiodi Shrek il Presi il Ven 23 Nov 2007, 15:34

fonte http://www.gpone.com

Immagine

Il prossimo 9 marzo Andrea Dovizioso si troverà davanti a una situazione tutta nuova: affronterà la sua prima gara in sella a una MotoGP, in Qatar, e come se non bastassero le novità, dovrà farlo… di notte, sotto la luce dei riflettori. Lotterà per la prima volta contro Rossi, Hayden e Capirossi, ma tornerà ad incontrare anche vecchie conoscenze della 250 cc come Stoner e Pedrosa, oltre ovviamente a Lorenzo e a De Angelis, suoi rivali in questo 2007 nella duemmezzo.

Tante le novità mischiate quindi a volti già molto noti, ma il cambiamento più grande è senza dubbio rappresentato dalla moto, la RC212V 800, provata per la prima volta a Valencia a inizio novembre, e poi conosciuta meglio nella tre giorni di test svolti a Sepang dal 14 al 16 novembre. Nei quali “Dovi” ha impressionato: Andrea ha ottenuto il quarto tempo assoluto in 2’02”128. Davanti a lui soltanto il tris tutto yankee Hayden-Edwards-Hopkins, che nella classe regina bazzicano da almeno cinque stagioni.

Merito di gomme Michelin a dir poco sorprendenti (quelle che hanno fatto segnare ad Hayden un crono mostruoso, 2’00”592, a pochissimo dal record della pista delle vecchie 990 cc), è vero, ma indubbiamente Dovizioso ha dimostrato di poter stare subito tra i primi. Niente male per un esordiente, e poi Jorge Lorenzo è pur sempre dietro: il maiorchino con la Yamaha si è fermato a 2’02”643. Una prima, piccola, rivincita sul pilota che gli ha impedito negli ultimi due anni di conquistare la corona iridata della quarto di litro.

”Siamo tornati in Italia dai test di Sepang contentissimi – inizia ad analizzare “Dovi” – perché siamo stati molto veloci, riuscendo a migliorare dal punto di vista dell’assetto della moto e anche per quanto riguarda il mio feeling. Quando si è in grado di andare al limite si capiscono molte più cose: in Malesia è successo, e così siamo migliorati tanto. Un test che ci ha tolto diversi dubbi: la nostra moto non ha entusiasmato in questa stagione con Nakano, quindi c’erano ancora vari punti interrogativi, ci chiedevamo: ‘va, non va?’… Ora sappiamo qualcosa in più”.

Hai ottenuto dei tempi da pilota navigato: si può dire che hai già la totale padronanza della MotoGP?

“No, assolutamente: c’è ancora tantissimo lavoro da fare. A Sepang non ho neanche lavorato su tutti i parametri a cui si può mettere mano in queste moto. Possiamo ancora affinare molte cose, per cercare di adattarle al mio stile di guida. Abbiamo girato con tempi da record, è vero, ma questo non significa che siamo già a posto, anzi…”.

Lorenzo è sembrato più in difficoltà sulla Yamaha: stai già pregustando una piccola rivincita?

“Effettivamente non è andato molto bene in Malesia: non è stato velocissimo, migliorando soltanto il terzo e ultimo giorno. Ha tenuto un ritmo discreto, questo è vero, ma non ha ottenuti tempi record come abbiamo fatto noi. Rivincita? È troppo presto per parlarne, e poi in questo periodo ci sta di essere un po’ più lenti: l’importante per un pilota è capire bene di cosa si ha bisogno, senza dover andare fortissimo subito. Chiaramente guarderò con interesse a quello che riuscirà a fare lui quest’anno, ma il mio obiettivo non è arrivare soltanto davanti a lui…”.

A Valencia, dopo il primo test, eri rimasto sorpreso dagli aiuti elettronici. Con un test in più alle spalle cosa puoi dire?

“Ribadisco che l’elettronica dà un discreto aiuto… Tutto dipende dalla taratura dei sistemi elettronici, però generalmente con queste moto la seconda parte della curva non impensierisce più di tanto il pilota. Non si è obbligati ad essere estremamente dolci sulla manopola del gas per timore che la moto ti possa disarcionare. Questa è una grossa differenza rispetto alla 250…”.

Problemi in fase di frenata a gestire il freno motore?

“Il freno motore, effettivamente, condiziona tutta la fase di frenata, ma anche per quanto riguarda questo punto si tratta solamente di adattarsi. Già passando da Valencia a Sepang il mio feeling è migliorato tanto, però devo ammettere che la staccata è una delle cose su cui devo ancora lavorare molto, perché attualmente stacco molto prima rispetto ai piloti più esperti”.

Molti piloti si sono lamentati del rendimento della Honda RC212V durante questa stagione: tu come la giudichi?

“A mio parere ha un comportamento sincero: ho potuto notare, girando un po’ assieme alla Suzuki di Capirossi e alla Yamaha di Edwards, che le prestazioni sono più o meno simili, anche in termini di cavalli. Chiaramente mi piacerebbe confrontarmi in pista con Stoner e Rossi, sarebbe tutta un’altra cosa, ma nei test è sempre difficile girare assieme…”.

Impressioni sulle gomme?

“Per quel poco che ho potuto capire in questi due test, posso dire che la differenza principale rispetto alle gomme che utilizzavo nella 250 cc riguardano il primo giro e mezzo: bisogna mandarle in temperatura per bene prima di poter spingere. Questo almeno per quanto riguarda le Michelin. Per il resto le ho trovate molto costanti: anche a Sepang, una pista molto abrasiva, la gomma posteriore è rimasta costante per molti giri. La gomma anteriore, invece, si consumava più velocemente”.

Dopo due test forse già puoi dirlo: a tre piloti come te, Lorenzo e De Angelis, servirà un periodo di apprendistato, o potrete stare subito tra i primi alla stagione d’esordio in MotoGP?

“Potremo dire la nostra, senza dubbio: siamo tutti e tre veloci, sarà soltanto una questione di adattamento per quanto riguarda le prime gare, ma poi sono convinto che potremo stare tra i primi”.

In Qatar non solo debutterai in MotoGP, ma lo farai di notte… Strano, no?

“Eh sì… Sarà bellissimo: mi tornano in mente le gare che facevo in notturna con le minimoto. Mi piacevano da matti…”.

Alberto Cani
ImmagineImmagine
Immagine
la mia moto è preparatissima, è una settimana che le dico che venivamo in pistaIgher ledenon 21/07/07
Avatar utente
Shrek il Presi
Panza Amministratore
Panza Amministratore
 
Messaggi: 13596
Iscritto: Lun 30 Dic 2002, 19:37
Località: Avigliana (Torino)

Torna a Gare

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron